Scopri cosa possiamo fare per te!

Cibo e Abbronzatura: cosa mangiare per abbronzarsi meglio

Corpo

Cibo e abbronzatura sono concetti strettamente legati tra loro, più di quanto si possa immaginare! In realtà questo non dovrebbe stupirci, poiché l’abbronzatura è una questione di chimica, che coinvolge sostanze e processi interni al nostro organismo. L’alimentazione, infatti, influenza l’aspetto esteriore della nostra pelle ma anche la sua composizione interna. Perciò, mantenere una dieta sana e con qualche piccolo accorgimento in estate favorirà l’abbronzatura e fornirà alla cute tutte le sostanze necessarie per proteggersi dai raggi UV.

Cosa mangiare per abbronzarsi meglio

Prima regola: adottare una dieta ricca di acquavitaminesali minerali. L’idratazione è essenziale per mantenere la pelle idratata ed elastica e per far fronte all’abbondante perdita di liquidi dovuti alla sudorazione.

Una sostanza preziosa per ottenere un’abbronzatura intensa è il beta carotene, un nutriente che stimola la produzione di melanina. Tale sostanza oltre a regalarci un colorito più scuro, protegge la pelle dagli effetti negativi delle radiazioni solari. Inoltre, il beta carotene è anche un potente antiossidante e tende a rafforzare il sistema immunitario e a proteggere l’apparato cardiovascolare. 

Gli alimenti più ricchi di beta carotene sono le carote. A seguire, tutta la verdura e frutta di colore giallo, arancione e verde come pesche, albicocche, meloni, peperoni ma anche rucola, broccoli e cavolo nero.

drink-abbronzatura

Via libera anche a tutti i cibi ricchi di sostanze antiossidanti che contrastano l’invecchiamento cutaneo e contribuiscono a proteggere la pelle dai raggi UV. Gli antiossidanti sono contenuti principalmente in frutta e verdura. Tra i più ricchi ricordiamo: frutti rossi, cavoli, spinaci, barbabietole, agrumi, kiwi, peperoni e pomodori.

Consigli alimentari pro-abbronzatura

  • Cercate di bere almeno 2 litri di acqua al giorno.
  • Consumate molta frutta e verdura e se necessario, reintegrate i sali minerali persi con integratori idrosalini;
  • La verdura va consumata preferibilmente cruda o cotta al vapore per evitare che perda gran parte dei micronutrienti.
  • Al bar scegliete spremute e succhi di frutta naturali, evitando il consumo di alcolici e di bibite gassate o eccessivamente zuccherate;
  • Tra i condimenti preferite l’olio extravergine di oliva perché aumenta l’assorbimento del betacarotene;
  • I pasti non devono essere troppo ricchi ed elaborati è meglio fare pasti piccoli (almeno 4) che non una o due abbuffate al giorno.

 

Leggi anche Consigli per un’abbronzatura perfetta e duratura
Fonti: My Personaltrainer